Inter: Il punto della situazione su mercato , infortuni, rivali e prossimi impegni

Domenica primo appuntamento ufficiale , è la Supercoppa ad attenderci nell’ennesimo duello con la Roma che vorrà regalare al presidente scomparso il trofeo in palio, anche se l’Inter del Mou non sarà disposta a fare da comparsa.

Sette giorni dopo ci sarà l’inizio del campionato e sarà subito un importante test contro la Samp di Mister Mazzarri e Cassano.

Facciamo il punto della situazione su mercato stato di forma e rivali in 10 punti:

  • Mercato: si preannunciava una rivoluzione con Mourinho che avrebbe dovuto portare mezzo Chelsea a Milano, ma per ora sono arrivati solo Muntari e Mancini, si pensa a sfoltire la rosa, ma i tanti infortuni, i mezzi acciacchi per ora non lo permettono. Se Mourinho vorrà schierare le 3 punte manca qualcosa, un attaccante esterno da tempo individuato in Quaresma , anche se la trattativa per accaparrarsi l’eclettico portoghese sembra in fase di stallo.
  • Attacco: li davanti ne sono in tanti, Ibra sta tornando, Adriano stava ben comportandosi ma è stato bloccato da uno stiramento, Suazo sembra ai margini e con le valigie in mano, Cruz è garanzia di rendimento , mentre Crespo sembra aver perso la cattiveria sottoporta di un tempo, Balotelli giovane promettente e adottato da Moutrinho, ma le amichevoli hanno dimostrato che ci manca l’animale da gol, speriamo sia solo una fase di rodaggio.
  • Difesa: Pur senza l’intera difesa titolare, e con un maicon ancora in ritardo di preparazione sembra che la squadra abbia registrato in maniera egregia i meccanismi difensivi, con Burdisso sugli scudi che ora più che mai sembra destinato a rimanere nerazzurro.
  • Stankovic: Le dichiarazioni di pochi giorni fa hanno dimostrato che Stankovic ha voglia di mettersi in gioco anche nel nuovo ruolo di regista basso davanti alla difesa. l’assenza e le poche garanzie in termini di tenuta fisica di Viera, inducono la società a puntare ancora su Deki, e lui sembra deciso a vestire solo la sua maglia nerazzurra.
  • Infortuni e staff medico: Abbiamo Viera, Adriano, Chivu fuori per infortunio, Samuel Cordoba e Materazzi in recupero, Ibrahimovc alle prese con i soliti problemi al ginocchio che sembrano ormai superati. La difesa è in piena emergenza e lo staff medico dovrebbe essere un po’ meno timoroso di accellerare i tempi di recupero.
  • Settore giovanile: Da anni l’Inter vanta il miglior settore giovanile della serie A, qualche graduale innesto in prima squadra sarebbe cosa gradita, Balotelli è ormai in prima squadra in pianta stabile, ma altri giocatori quali Mei e Santon hanno dimostrato di saperci fare. Pelè è stato spesso indicato come contropartita tecnica per arrivare a Quaresma ma una cessione a titolo definitivo sarebbe un errore da parte delle nostra dirigenza.
  • Roma: Tra le pretendenti allo scudetto è sicuramente la più rodata, ma la perdita di Mancini e Giuly rimpiazzati da Riise e Baptista non ci sembra possano sostituirli degnamente , ci si aspetta un altro colpo , e grosso, di mercato, per trasformare la Rometta in Roma vera.
  • Milan: Se è vero che Ronaldinho puo’ far paura , i problemi della retroguardia sicuramente non saranno risolti dall’aquisto di Zambrotta, che sembra avere un paio di marcie in meno rispetto all’ultimo mondiale. Sono arrivati anche Abbiati e Flamini, ma l’età media della squadra resta molto forse troppo alta, il reparto difensivo ci sembra ancora troppo molle, il centrocampo dovrà supportare il tridente tutto brasilero, è stata messa su una squadra “spettacolo” ma chissà quanto pratica e concreta. Insomma… il Milan  non ci fa paura, anche se ricordiamo che quest’anno il Milan “Europeo” punterà sul campionato ( chissà perchè…)
  • Juventus: Tutti esaltati dalla nuova Juventus, che rifila quattro reti all’Artmedia di bratislava, e poi ne prende 4 al trofeo berlusconi contro un Milan senza punte e 3 ad Amburgo, unico vero acquisto è stato quello di Amauri, bel giocatore, ma nel reparto in cui meno serviva, che anzi potrebbe creare problemi di formazione (quanto potrà lo stesso Amauri o Trezeguet, o Del Piero gradire la panchina?). A centrocampo è stato acquistato un giocatore praticamente inutile, Poulsen, che potrà esser bravo o potrà rivelarsi pure la sorpresa del campionato, ma è un randellatore e in quel ruolo sono più che coperti mentre manca uno in mezzo al campo in grado di creare gioco. In difesa se tutti ripeteranno la stagione miracolata dello scorso anno potrebbero tenere , ma poi c’è da presentarsi in champions con Molinaro , Melberg, Legrottaglie, Grygera …. e tanti auguri!
  • Fiorentina; potrebbe essere la rivelazione del torneo, in quanto ha acquistato bene, Gilardino ritroverà Prandelli e Mutu (vedi parma) Felipe Melo sembra un ottimo giocatore, vargas lo è ed altri giovani potranno colmare i limiti mostrati nella scorsa stagione dai Viola.

Per ora ci presentiamo il 24 a giocarci la Supercoppa , sembriamo quelli che a livello di campagna acquisti e di stato di forma stanno messi peggio di tutti ma da un attenta analisi sembra che gli altri non siano messi meglio , anzi… poi il 31 ci presentiamo a Genova, con lo scudetto sul petto!

2 thoughts on “Inter: Il punto della situazione su mercato , infortuni, rivali e prossimi impegni

  • 19 Agosto 2008 at 19:40
    Permalink

    St’anno vinciamo lo scudetto a novembre!

    Reply
  • 21 Agosto 2008 at 19:19
    Permalink

    no dai… a gennaio si pero’

    Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


*