C’è chi sta meno meglio di noi

Arriva la sosta in un momento poco favorevole per noi, le nostre avversarie per lo scudetto stentano, e in 15 giorni avranno modo di rinfrescarsi le idee , nonchè di pensare ai problemi che li attanagliano cercando di trovarne soluzione.

Poco favorevole anche perchè l’armata nerazzurra presterà in giro per il mondo 17 dei propri campioni, e per Mourinho sarà difficile lavorare in questi 15 giorni, tanto più che al rientro troveremo una Roma decisa a vendicare Scudetto dello scorso anno, Supercoppa e soprattutto a rimettersi in sesto dopo un periodaccio come quello che stanno attraversando.

Fatto è che dopo 6 giornate di campionato possiamo tirare una riga e fare due conti:

  • Si disquisisce su Mourinho, sul modulo, sulle due punte o 3 o 4 che siano, ma l’Inter è in testa con l’inedita accoppiata Udinese Lazio, che onestamente sono le 2 squadre più in forma del campionato. Puo’ anche essere vero il fatto che non siamo trascendentali (a mio giudizio ci manca solo il gol della tranquillità e l’acquisizione del metodo Mourinho , ossia giocare a “chiusi occhi“), ma è vero pure che gli altri lo sono ancora meno , e in un periodo non particolarmente felice, si sà, l’importante è fare il pieno di punti. Noi non abbiamo fatto il pieno, ma abbiamo più carburante degli altri.
  • Il Milan ha vinto contro di noi, non giocando molto meglio di noi, ha vinto con la Lazio, ma ha lasciato punti importanti per strada. Il Milan si piace troppo, a volte un po’ di umiltà non guasterebbe, anche perchè, la supponenza addosso a una squadra che gioca la Coppa dei poveri è una virtù che non si addice proprio.
  • La Juventus a volte fa quasi tenerezza, vorrebbe tanto essere grande, ma ancora non lo è e i tifosi non si rassegnano, fa tenerezza anche l’accanimento di Tuttosport e degli stesssi tifosi contro Ranieri, tecnico che , seppur non vincente , ha portato una neopromossa in Champions. La squadra è troppo fisica e muscolare, sarà semplice ciarlare o chiacchiera da bar , ma con i soldi spesi per Thiago, Poulsen, Almiron e Sissioko ci si poteva comprare un giocatore vero in mezzo al campo.
    Passi l’attacco che puo’ anche far paura, passi Giovinco il cui futuro è assicurato, ma difesa e centrocampo difettano parecchio, e vorrei sperare per loro che Chiellini e Legrottaglie ripetano il campionato dello scorso anno, altrimenti la cosa sarebbe preoccupante.
  • Roma: la vera sorpresa in negativo, è vero che la rosa dei lupi non ha mai avuto seconde linee di livello, sicuramente pesa l’assenza di Totti, ma l’involuzione di gioco dei giallorossi è lampante, inoltre sono già 6 i punti che li separano dalla vetta , anche se nella prossima giornata contro di noi avranno la chance di rimettersi al passo.
    Senza la sosta sarebbe stato più facile ma con 17 giocatori che rientrano in extremis sarà molto più equilibrata.
  • Fiorentina: Le bizze di Mutu fanno perdere qualcosa a una squadra che poteva essere grande, è sempre presto per dirlo, ma per poter competere ad alti livelli, avranno bisogno del miglior Mutu e del miglior Gilardino( che già c’è).

Morale: l’Inter quest’anno ha ancora l’organico più forte, se si mette in testa di vincere il campionato credo che potremmo ripeterci per la quarta volta consecutiva , ma sicuramente in questa stagione sarà molto più “normale” lasciare dei punti per strada perchè ci sono molte squadre, da Coppa Uefa , che si sono rafforzate tantissimo , vedi Napoli, Udinese, Lazio, Atalanta, Genoa, Palermo e non trascurerei nemmeno la Sampdoria. Non trascuriamo nemmeno il fatto che il Milan è fuori dalla Champions , la loro concentrazione sarà rivolta solo ed esclusivamente al campionato quindi.

Con l’ascesa di Mourinho si è voluto dare una dimensione europea all’inter che potrebbe farci perdere qualche colpo in campionato, ma i rincalzi di ottima qualità dovrebbero fare la differenza e dovrebbero essere sufficiente a sopportare i vari turn over o possibili cali di concentrazione.

10 thoughts on “C’è chi sta meno meglio di noi

  • 8 Ottobre 2008 at 13:36
    Permalink

    Benissimo, allora che giochiamo più a fare? Avete già vinto voi…Strano come si ometta nel discorso il particolare che 13 punti li avete fatti con un gol per fallo di mano e con un rigore allucinante (adesso non mi rispondete che l’arbitro contro il Milan vi ha danneggiati perchè lì avete giocato proprio male). La Juve vi fa tenerezza? Attualmente non abbiamo Trezeguet, Buffon, Camoranesi, Chiellini, Legrottaglie, Zanetti e Zebina, titolari fissi o quasi, i primi 4 pilastri difficilmente sostituibili in qualunque squadra, compresa la vostra. Non è una giustificazione, è un dato di fatto di cui tenere conto. Le assenze non possono giustificare la pochezza di una dirigenza che punta per rinforzarsi sui parametri zero (vedi Mellberg) che sono zero non perchè a fine contratto, ma perchè valgono zero e non si va nemmeno a prendere uno Stankovic che ha caratteristiche diverse dai centrocampisti che abbiamo. E qui entra in ballo quel coglione di Ranieri (Mourinho in questo è un grande, finalmente qualcuno che glie l’ha detto!): avalla da due anni campagne acquisti senza capo nè coda, accetta l’organico che ha e non ne trae le dovute conseguenze. Noi abbiamo una rosa muscolare, sì, ma non scadente, le individualità di grosso livello le abbiamo, in attacco e difesa, in mezzo al campo no. Allora, dico io, avendo 4 mediani in rosa che sono fortissimi a distruggere il gioco (anche se Sissoko è devastante quando spinge), perchè non si gioca col 4-2-3-1? Due mediani fissi in campo col compito di spezzare il gioco e recuperare palloni, tre mezzepunte ad incrociarsi e creare gioco dietro la punta centrale Amauri o Trezeguet. Scommettiamo che così facciamo qualche gol in più e non riuscite a staccarci come voi credete?

    Reply
  • 8 Ottobre 2008 at 14:00
    Permalink

    anch’io credo che con un modulo tipo 4-2-3-1 potreste trarne maggior vantaggio…..però le critiche a ranieri mi sentirei di girararle alla dirigenza che compra chi costa meno anzichè chi realmente servirebbe a costruire un progetto vincente…..(xabi alonso?….)
    un grossissimo errore è anche stato quello di non accaparrarsi dejan (sempre che sia vero che ne abbia avuta la possibiliyà!)….la sua duttilità tattica vi servirebbe come il pane…..
    gli infortuni (zanetti e zebina non possono essere considerati titolari se non nella squadra ospedaliera…al pari di vieira….) vanno previsti comprando buoni rincalzi e non solo affidandosi a giovani innesti dalla primavera…
    insomma se vuoi davvero essere competitivo su tutti i campi devi avere una buona squadra…seduta in panchina!
    ..oppure arriverai sempre secondo come la roma…

    Reply
  • 8 Ottobre 2008 at 14:03
    Permalink

    beh se vogliamo parlare seriamente facciamolo pure, ma questo comporta accettare l’evidenza, Buffon e Camoranesi domenica erano in campo , Chiellini in panchina, Zebina non l’avete mai fatto giocare, a voi mancano trezeguet e zanetti, legrottaglie ha saltato una partita.

    Poi mi vieni a dire il gol per fallo di mano assolutamete inesistente, al contrario del fallo dell’inamovinile Chiellini su floro flores, e che non siamo stati penalizzati nel derby perchè abbiamo giocato male è un discorso a se’. Noi abbiamo giocato come abbiamo giocato, poi siamo stati penalizzati e credo pure parecchio.

    Potrebbe pure darsi che alla fine arrivate sopra a noi, ma la mia era solo una constatazione, l’organico della Juventus no npuo’ essere accostato nemmeno minimamente a quello dell’inter, voi continuate a prendervela con Ranieri che avrà pure le sue colpe, ma la squadra è quella. Guardatevi i gol che avete subito nelle ultime partite, e vedete quel fenomeno di chiellini quello che ha combinato, da noi era inamovibile? si dalla panchina pero’

    Reply
  • 8 Ottobre 2008 at 14:04
    Permalink

    Stai zitto gobbo senza moggi non siete nessuno, il fallo di mano non c’èra e di rigori x noi ce ne erano altri 2 contro (di cui uno netto) e quello forse c’èra, non rosicare gobbo senza moggi non vinci niente

    Reply
  • 8 Ottobre 2008 at 14:25
    Permalink

    Sono d’accordo con Hu-Ha e ObaOba sul fatto che non abbiamo lo stesso organico dell’Inter, ci mancherebbe! Voi avete speso 40 milioni per un trivellatore che nemmeno vi serviva, mica fate la guerra col Toro per Knezevic. Domenica non è come dice ObaOba, in campo c’era solo Buffon, Camo è entrato ad un quarto d’ora dalla fine ed ha finito zoppicando, Chiellini stava in panca per fare numero ma non ce la faceva ad entrare, Legrottaglie non ha fatto turnover ma si è infortunato in Champions. Il rigore col Bologna non esisteva, quello di Chiellini poteva esserci ma c’era allora pure su Del Piero contro il Palermo, se ce l’avessero dato avremmo pareggiato ma la sostanza di una partita inguardabile. Su Ranieri non sono per nientte d’accordo perchè, per come parlate voi, sembra che sia un poveretto a cui hanno dato una banda di brocchi con la divisa bianconera, con la clausola “prendere o lasciare”. Noi non abbiamo una banda di brocchi e, sinceramente, credo che sulla campagna acquisti di qualunque squadra l’allenatore abbia voce in capitolo eccome. Se Ranieri subisce passivamente l’incompetenza calcistica di Secco e Blanc non tiene le palle, se tutti i giocatori li ha voluti lui (non solo gli acquisti, anche ad esempio la conferma di Nedved e Molinaro, le cessioni di Palladino e Criscito) allora non capisce un cazzo. Ditemi quale dei due giudizi preferite… Per quel demente di patri.interista, che parla ancora di Moggi, gli auguro di vivere altri cento giorni come quel 5 maggio…

    Reply
  • 8 Ottobre 2008 at 14:34
    Permalink

    si ma hai ancora un po di juventite in corpo, perche se non c’era il rigore col bologna ne avrai di sicuro visti due netti su adriano, adesso verra’ fuori il dossier per inter bologna no???

    poi il rigore su del piero lo hai visto solo tu credo, perchè non era fallo ed era fuori area,

    Ranieri ha avallato le scelte, ma credo abbia dato una preferenza a xabi alonso piuttosto che a poulsen, poi spetta alla societa’.

    se il prezzo di quaresma è di 40 milioni bene, vuol dire che l’inter in un mese ha guadagnato 20 milioni, visto che lo ha pagato 20.

    poi aspettiamo e vedremo se quaresma sara’ un flop o meno, io credo proprio di no

    Reply
  • 8 Ottobre 2008 at 17:38
    Permalink

    Juve1897 chiariamo alcuni punti

    1) Il gol di Ibra in Samp-Inter POTREBBE essere viziato da fallo di mano, ma in primo luogo dalle immagini non si vede (quindi non capisco come mai ostenti tanta sicurezza) e in secondo luogo, da come era messo il pallone, nè il guardalinee nè l’arbitro avrebbero potuto vedere (se c’era).
    2) Il rigore contro il Bologna è sacrosanto, cross di Mancini e mano di Volpi con braccio aperto. Il punteggio era già sbloccato a nostro favore e c’erano 2 rigori netti su Adriano, oltre al fatto che il risultato del match non può essere messo in discussione.
    3) Contro il palermo la juve ha perso meritatamente, mai un’occasione niente tiri, il rigore che tu citi non esiste, ammesso che ci fosse fallo, era un metro fuori area. Espulsione di sissoko giusta, anzi solo il secondo fallo era da rosso diretto.
    4) Il derby è stato giocato in malo modo sia da noi sia dai cugini. Il primo giallo a Burdisso non era neanche fallo, ma poi è stato stupido a fare quell’entrataccia da giallo. L’azione del gol era viziata da fuorigioco, ma non me la sento di recriminare x questo, era davvero di pochissimo. Il pareggio ci stava visto che abbiamo avuto 3-4 palle gol clamorose che non siamo stati abili a sfruttare. Ecco tutta la differenza del derby: concretizzare le palle gol.
    5) Zebina e Zanetti non sono mai stati titolari inamovibili in questa juve. Buffon ha saltato un paio di partite appena, Trezeguet stava giocando di merda e Ranieri gli preferiva amauri ancor prima che si infortunasse. Legrottaglie non è un fenomeno e vale Mellberg, Chiellini e Camoranesi titolari insostituibili. L’anno scorso l’Inter per tutto il girone di ritorno (alcuni) o cmq tanti turni ha avuto fuori: Cordoba,Samuel,Chivu,Vieira,Cambiasso,Ibrahimovic,Stankovic,Dacourt. E vi lamentate pure??

    Reply
  • 9 Ottobre 2008 at 14:15
    Permalink

    Io sono interista: secondo me, tu non hai letto quello che ho scritto, o hai voluto leggere ed interpretare a modo tuo. Il rigore di Volpi non era rigore per tutti i commentatori, infatti lui ha preso la palla col piede e gli è schizzata sul braccio, comunque ognuno ha diritto alla sua opinione. Sicuramente l’Inter meritava di stravincere, ma alla fine la partita resta decisa da un episodio discutibile e può essere spunto di polemiche. Su Del Piero, sempre a detta dei commentatori, sono entrati in due mentre già era in area (la linea fa parte dell’area) ed era rigore, ma io stesso ho detto che abbiamo giocato in maniera inguardabile ed il pareggio non avrebbe cambiato la sostanza. Non ho cercato scusanti, così come il fatto delle tante assenze che abbiamo (e guarda che, fino a giugno scorso, Zebina e soprattutto Zanetti giocavano sempre) non giustifica lo schifo che sta facendo Ranieri, anche se è un dato di fatto da considerare. Il senso dei miei post era quello di criticare ObaOba quando ha detto che facciamo tenerezza, perchè non abbiamo un organico da gettare via, abbiamo una squadra che si basa molto sulla condizione atletica ed un allenatore che non è minimamente in grado di correggere la formazione ed il modo di giocare in modo da sfruttare al meglio quello che ha. Tutto qui. Se alla fine del girone d’andata avremo almeno 10 punti di distacco dalla prima, sarà perchè abbiamo un coglione in giacca e cravatta seduto in panchina, non perchè gli altri hanno i fenomeni e noi no. Questa non è sicuramente la peggiore Juve che abbia mai visto come organico, anzi. Non so quanti anni hai, dal mio nick dovresti capire che ho 41 anni: ebbene, nel 1990 Zoff giunse terzo dietro il Napoli di Maradona ed il Milan degli olandesi, vinse la Coppa Italia contro il Milan e la Coppa Uefa dovendo schierare in campo gente come Tricella, Galia, Daniele Fortunato, Pasquale Bruno detto o’ animale, Napoli (un terzino così scarso che a confronto Grygera diventa Maicon), Favero (ti faceva sudare freddo) e Alessio. Quella squadra faceva tenerezza (e vinceva pure), questa no!

    Reply
  • 9 Ottobre 2008 at 15:43
    Permalink

    juve1967
    però lo stesso moggi, che resta nonostante tutto quello che vi ha fatto un gran conoscitore del mondo juve, non la pensa esattamente come te!…
    …anzi la pensa come noi! (e la cosa sinceramente un po’ mi preoccupa!….anzi quasi quasi vado già a costituirmi!…)

    (AGI/ITALPRESS) – Torino, 7 ott. – Di Juventus se ne intende.
    L’ha diretta per 12 anni ed e’ stato costretto a lasciarla per lo scandalo Calciopoli. Luciano Moggi, appena rinviato a giudizio, parla della crisi del club bianconero spiegando quali sono, secondo lui, le ragioni di questo pessimo avvio di campionato. “Leggo che si e’ rotto qualcosa: signori la Juve e’ questa, non si e’ rotto niente, e’ inutile cercare di mischiare le carte. La squadra fara’ sicuramente il suo bel campionato con i limiti della potenzialita’ attuale”, spiega l’ex direttore generale nella sua rubrica ospitata dal quotidiano Libero. Moggi parla anche delle critiche nei confronti di Ranieri e spiega di non ricordare “una contestazione di pari misura nei confronti di un tecnico”. Secondo Moggi il problema della Juve e’ “nella capacita’ di ricostruzione sulla quale l’attuale dirigenza mostra purtroppo di aver fallito. Bastava tenere Mutu e non svenderlo – scrive Moggi -, era sufficiente non comprare Amauri, che non serviva, risparmiando cosi’ un mucchio di quattrini che andavano investiti per acquistare un bravo difensore e soprattutto un centrocampista capace di dettare i tempi alla squadra e non sacrificare, come spesso accade, Camoranesi in un ruolo a lui non congeniale. Cosi’ facendo si sarebbe raggiunto un doppio obiettivo: bilancio a posto e squadra piu’ competitiva. E invece si e’ portato avanti un mercato bislacco”. Moggi da’ anche un consiglio all’ambiente Juve: “i successi nascono spesso nello spogliatoio – scrive -, tocca ai dirigenti, se sono capaci, trovare un rimedio”. L’ex dg bianconero si spinge anche oltre e parla delle altre “malate” del campionato. “Juve, Roma e Milan soffrono dello stesso male: una campagna di rafforzamento che non ha rafforzato un bel niente”.

    Moggi: “L’attuale dirigenza ha fallito la ricostruzione”. Come se Nerone se la fosse presa con i pompieri per i danni alla città. (interisti org)

    Reply
  • 9 Ottobre 2008 at 16:19
    Permalink

    Juve 1967

    Moltissime partite sono decise da episodi: Juve-Udinese 1-0 ad esempio. Ho visto la gara e ho visto una grandissima juve prendere a pallonate l’udinese, una gara dominata in lungo e in largo. Ma al 90′ c’era un netto fallo da rigore di chiellini su floro flores! Io ho pensato ‘scandaloso non darlo’ ma sarebbe stato ingiusto x la juve. L’inter col bologna deve recriminare, non giustificarsi. Il rigore su volpi è opinabile, ma su adriano ce n’erano due, uno x tempo, veramente incredibili!
    Cmq stai tranquillo, la juve ha carattere come tutte le grandi squadre e contro il napoli farà una grande partita. Io mi gioco il 2 e sono convinto che vincerò.

    Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


*