JUVENTUS – INTER l’altra sfida. Attenti alla S…Coppola!

Cordoba ricercato Alla vigilia della partitissima che ci ha visti sconfitti, o meglio alla vigilia di una importante sfida e nulla di più considerato il divario in classifica che resta di cinque punti, viene battuta da tutte le più importanti testate giornalistiche sportive e non, una notizia “sconvolgente”.

Nel processo in corso su calciopoli infatti, pare sia spuntato un testimone a sorpresa che avrebbe fatto rivelazioni “scottanti” e tendenti a rovesciare il quadro che fin’ora era emerso e di cui tutti sappiamo.

Ci tengono i giornali a farci sapere che alla luce di queste dichiarazioni, non solo la Juve era implicata nelle brutte indecenti cose ma anche tutte le altre società di alta classifica.

E all’improvviso esce fuori anche un esempio che riguarda,guarda caso fra tutte, l’inter. Del resto si sa che mai si daranno pace fino a quando non riusciranno a dimostrare che la squadra neroazzurra non può essere soltanto vittima dello scandalo, ma anche ne deve essere per forza attiva protagonista alla stregua della Juve.

Intanto a tal proposito mi piace sottolineare che se anche fosse così, non può esistere il concetto per cui se sei sporco anche tu allora questo significa che io sono pulito. Non è che se anche l’inter fosse come vorrebbero coinvolta nel fattaccio, questo assolverebbe la Juventus. Proprio per niente. A mio modo di vedere un tifoso Juventino dovrebbe solo vergognarsi di quel periodo sperando non accada più in futuro. Se se poi i fatti dimostreranno che lo stesso vale per l’inter, insieme a loro saranno gli interisti a vergognarsi della propria squadra. Ma soltanto questo e nessun altra riabilitazione o redenzione per gli altri. Solo lo schifo di un calcio malato.

Per la Juventus tutto questo è vero, non a caso la società ha disputato un campionato in serie B.

Per quanto riguarda l’inter, fin’ora non è uscito nulla. Ma adesso attenzione… adesso c’è il super testimone e forse, così sembra dai giornali, cambierà tutto.

Ma chi sarebbe costui?

“un ex guardalinee, Rosario Coppola, salernitano, chiamato oggi a deporre in qualità di testimone al processo su Calciopoli. Il teste ha citato l’esempio di un Inter-Venezia, a proposito della quale ricevette sollecitazioni per ammorbidire il referto sull’espulsione dell’interista Cordoba.

L’ex guardalinee ha detto che quando esplose lo scandalo, raccogliendo un appello alla collaborazione dell’ex procuratore Borrelli, si presentò spontaneamente dai carabinieri per rendere dichiarazioni sul sistema delle designazioni nonchè delle segnalazioni che provenivano dalle società di calcio. Ha citato come esempio la squalifica inflitta dopo un Inter-Venezia al difensore nerazzurro Cordoba: per tale vicenda avrebbe ricevuto sollecitazioni da parte di Gennaro Mazzei (collaboratore dei designatori Bergamo e Pairetto), che avrebbe ricevuto a sua volta pressioni per ammorbidire il referto nei confronti del calciatore dell’Inter. Rosario Coppola ha sostenuto che tale vicenda non fu tuttavia verbalizzata dai carabinieri che investigavano perchè ciò «non interessava» in quanto, secondo gli investigatori, ciò non emergeva dalle intercettazioni telefoniche in possesso degli inquirenti.

Questa è la notizia riportata dal “Corriere della sera”. E come questo giornale anche altri hanno riportato la notizia più o meno allo stesso modo.

Peccato però che la notizia non sia intera. Questo è quello che ha detto Coppola, ma nessuno o pochi altri notiziari riportano cosa ha aggiunto Coppola incalzato dai giudici che volevano vederci chiaro in queste dichiarazioni. O almeno non lo hanno fatto in maniera diretta, lasciando il resto della notizia nascosto alla pagine più o meno 34 del giornale. Nessuno in sostanza in prima pagina punta su questo aspetto:

“La sua testimonianza si è pe­rò indebolita quando i giudici hanno cercato di chiarire perché nelle carte dell’inchiesta non c’è traccia del racconto che l’ex guardalinee avrebbe fatto ai carabinieri. Gli è stato chiesto chi fossero i militari ai quali avrebbe riferito l’episodio, e lui ha risposto di non saperlo, in quanto «avevano nomi di co­pertura », circostanza apparsa alquanto strana perché i nomi di copertura li usano gli investigatori che indagano, appunto, sotto copertura, e non chi raccoglie in una caserma la deposizione spontanea di un testimone. Coppola ha poi aggiunto che lui comunque il referto non lo modificò e che questo gli sarebbe costato l’uscita dal giro delle partite importanti

Quindi Coppola ammette alla fine che l’inter non ha avuto alcun favore, e,peggio ancora per lui, non è riuscito neanche ad essere convincete sulla veridicità delle sue affermazioni apparse confuse se non contraddittorie.

Cari Juventini, anche se avete dalla vostra una stampa che cerca di rincuorarvi indecentemente, mettetevi il cuore in pace. Non cercate queste soddisfazioni che perdete tempo e concentratevi sull’unica cosa che vi resta: provare a vincere il campionato!

26 thoughts on “JUVENTUS – INTER l’altra sfida. Attenti alla S…Coppola!

  • 7 Dicembre 2009 at 17:42
    Permalink

    Nonostante non sia sempre d’accordo, da tifoso, su quanto scrivete…a volte, secondo me, avete un atteggiamento difensivista anche quando la squadra non lo merita… stavolta avete (hai) veramente CENTRATO IN PIENO la questione  che io vado faticosamente ripetendo da quando è scoppiata Calciopoli a tutti gli Juventini che conosco e non solo (ci vuole pazienza perchè non tutti, anzi pochi, ti stanno ad ascoltare…si ficcano due diti negli orecchi e cominciano con la tiritera “intermerdaguidorossipassoportifalsiscudettidicarta ecc. ecc.): ovvero (ti cito)

    “Intanto a tal proposito mi piace sottolineare che se anche fosse così, non può esistere il concetto per cui se sei sporco anche tu allora questo significa che io sono pulito. Non è che se anche l’inter fosse come vorrebbero coinvolta nel fattaccio, questo assolverebbe la Juventus. Proprio per niente. A mio modo di vedere un tifoso Juventino dovrebbe solo vergognarsi di quel periodo sperando non accada più in futuro. Se se poi i fatti dimostreranno che lo stesso vale per l’inter, insieme a loro saranno gli interisti a vergognarsi della propria squadra. Ma soltanto questo e nessun altra riabilitazione o redenzione per gli altri. Solo lo schifo di un calcio malato”.

    QUESTA è la vera questione: io non vado MAI dicendo a quelli che conosco che NOI siamo puliti, bensì che non è mai emerso niente a nostro carico ed anche qualora emergesse ciò non significherebbe che è tutta colpa nostra e che la Juve, il Milan, la Fiorentina (ho s.tutto amici fiorentini, ndr) non centrano niente. E ovviamente, se emergessero prove concrete, SMETTEREI DI TIFARE INTER…. ma ciò non è accaduto, per ora…quindi siamo presunti innocenti (fino a prova contraria). Vedi la testimonianza suddetta…fumosa e contraddittoria…

    Io sto aspettando…è inutile dire Guido Rossi Guido Rossi, Tronchetti Provera, Telecom ecc….torna anche a me il nesso…ma le prove? Quando ci saranno quelle avremo torto tutti e il calcio risulterà davvero una merda. Fino a quel giorno: FORZA INTER!

    pss-ancora complimenti…non avevo sentito ancora nessuno insistere su questo punto!

    Ciao

    Reply
  • 7 Dicembre 2009 at 18:04
    Permalink

    si ma a parte il fatto se è vero o non è vero…perchè pubblicate questo articolo in cui si fa riferimento a juventus-Inter ancora da giocare due gioeni dopo che è stata giocata??bah

    Reply
  • 7 Dicembre 2009 at 20:45
    Permalink

    bene vedo che avete aggiustato l’articolo cosi va bene

    Reply
  • 7 Dicembre 2009 at 20:49
    Permalink

    Chiedo scusa a Biscione. in effetti l’articolo era del pre juventus-inter. Tuttavia è bene non rimanere in silenzio mentre la stampa ci massacra e non riporta tutto il vero per solo “ammiccare” al tifoso-lettore juventino. Per me una mezza verità è una bugia e l’informazione è falsa se non riportata interamente. E se non si fa controinformazione qualcuno rischia di credere certe cose, visto che già a torto le sospetta.

    Ho corretto comunque i riferimenti alla partita citando il triste risultato finale. Grazie comunque della nota!
    Reply
  • 7 Dicembre 2009 at 21:53
    Permalink

    tranquillo Dardaniello non c’è nessun problema comunque poi mi ero accorto che avevate corretto
    io di questa storia non ci ho capito tanto pero penso che se abbiamo fatto qualcosa anche noi pagheremo ma non faremo certo come gli juventini che per non ammettere le loro colpe danno addosso all’Inter comunque non si puo paragonare questo a quello che faceva moggi che influiva direttamente sui risultati delle partite

    Reply
  • 8 Dicembre 2009 at 11:30
    Permalink

    Dunque: avete perso sabato sera ma è stata una partita di poco conto, segno che ci rosicate tantissimo; vengono fuori testimoni che dichiarano che anche l’Inter (ma va? chi l’avrebbe mai detto…) cercava favori e appoggi, però sono tutte stronzate, anche perchè affermate (e non è vero) che non avete MAI detto di essere i superonesti, almeno così dice Claudio. Coppola dice solo stronzate, anzi si contraddice da solo, mentre un processo sportivo con sentenza già scritta da giornali e tv, oltre a un processo penale a Napoli dove in realtà non ci sono testimoni d’accusa è automaticamente una cosa seria, serissima: cazzo, l’imputato è la Juve!!!!
    Per me, l’ho sempre detto, Moggi è uno che ha sempre cercato di curare i suoi interessi per arricchirsi, che non necessariamente coincidevano con quelli della Juve (vedi le manovre che ci sarebbero state per salvare il Messina…), senza considerare che una squadra fortissima come quella che avevamo avrebbe vinto comunque; però, quando leggo un pezzo come questo, leggo ObaOba che dice “da quando il calcio è più o meno pulito ha vinto solo l’Inter…” e leggo sempre che tifare Inter vuol dire onore, permettetemi di fare un paio di osservazioni, senza voler nemmeno sapere chi è e cosa dice questo Rosario Coppola.
    Quando a una squadra si permette di avere in rosa 4 italiani, di cui uno potrebbe ancora optare per la cittadinanza ghanese e almeno 15 extracomunitari (posso capire due-tre doppi passaporti, ma dodici-tredici no)…
    Quando a una squadra si permette di iscriversi al campionato e continuare ad acquistare nonostante il fatto che, oltre alla campagna acquisti, il buon Moratti debba staccare ogni anno un assegno di 70-80 milioni di euro per ripianare le perdite (che non vuol dire “pagare i debiti”) senza che nessuno si prenda la briga nemmeno di chiedersi “ma questo i soldi da dove li prende? li storna da altre società sue?”, cosa che non si può fare perchè rischi di far fallire altre società…
    C’è bisogno che venga un Coppola qualsiasi a parlare dei referti su Cordoba per capire che, a tutt’oggi, c’è qualcosa che non va? C’è bisogno di qualcuno per farci vedere ch solo all’Inter viene consentito di comprare a prezzi esorbitanti i giocatori migliori nonostante presenti bilanci da fallimento?
    Una società normale avrebbe dovuto vendere Ibra per ripianare le perdite, invece voi avete preso Lucio, Milito, Eto’o…tutto corretto?
    Se veramente voi tifosi interisti siete così puri che tifate nerazzurro per una questione d’onore cominciate a guardare le cose per quelle che sono e vedrete che le parole di Coppola, attendibili o meno che siano, sono solo la punta dell’iceberg…

    Reply
  • 8 Dicembre 2009 at 15:34
    Permalink

    Juve1967, sei solo uno di quei tanti, troppi gobbi che continuano esattamente a pensare: tutti colpevoli, nessun colpevole…ti faccio una domanda: MA COSA MAI L’INTER AVRA’ RUBATO IN PASSATO SE PRIMA DI CALCIOPOLI NON HA VINTO NULLA DI NULLA IN ITALIA MA SOLO IN EUROPA QUALCHE COPPA UEFA? A questa domanda nessun gobbo-milanista mai risponde…. Ridicola questa cosa di Coppola che dice di averlo detto ai carabinieri ma non ricorda a chi, o meglio fa finta di non ricordare, ma come fate a pensare che un individuo del genere possa essere credibile? Su voi ci sono intercettazioni dalla viva voce dei protagonisti che parlano da sé, altro che testimoni brizzolati che parlano per sentito dire….Aridaie anche con questa storia dei bilanci: ma siete tifosi di calcio o analisti finanziari? Perché non date un’occhiatina anche ai bilanci di Real, Manchester, Liverpool….in confronto il rosso dell’inter è un rosa sbiadito, per cui o le regole valgono per TUTTI IN TUTTO IL MONDO o nisba, sennò le competizioni internazionali sono tutte falsate, non solo quelle a cui partecipa l’Inter. E’ tanto facile da capire, ma fate sempre finta di non sentirci da quell’orecchio….Moratti fa semplicemente quello che fa Abramovic o Perez: è pieno di soldi e stacca assegni, tutto qui, se l’aveste anche voi uno alla juve che fa così non avreste nulla da ridire !!! Se cambieranno le regole ci adegueremo…Intanto quest’anno un bel deficit ce l’avete per forza pure voi che con quei due brodi di Diego e Melo avete speso 50 bei milioncini, mentre noi dovremmo essere in avanzo…

    Reply
  • 8 Dicembre 2009 at 16:24
    Permalink

    bravo Francesco Neroazzurro hai fatto la domanda giusta
    ora sono ansioso di vedere cosa risponde questo gobbo rosicone

    Reply
  • 8 Dicembre 2009 at 20:52
    Permalink

    anche io sono d’accordo con francesco hanno bisogno di creare fumo per coprire le loro magagne. P R O V E  ci vogliono P R O V E  invece solo chiacchiere………

    Reply
  • 9 Dicembre 2009 at 14:58
    Permalink

    A Biscione rispondo: sparati, se c’è uno che rosica sei tu per aver perso una partita contro una squadra che odi e che è poca cosa (figurati come state messi voi…). Se vuoi parlare di calcio fallo con educazione, io ho detto quel che penso senza offendere.
    A Francesco, invece, rispondo seriamente. Per il passato è una mia supposizione, per carità, ma credo che, così come avvenga in politica o in qualsiasi settore economico dove qualunque azienda di un certo rilievo è in grado di ottenere favori, fermo restando che i grossi appalti li prendono sempre gli stessi, tutti nel sistema-calcio “antico” prendevano in qualche modo la loro fetta di torta. Non ho nessuna prova, penso solo che Moratti non sia così fesso da spendere tanto senza cercare di perderci il meno possibile.
    Veniamo al presente. Innanzitutto, mi sembra che in campo internazionale l’Uefa si stia muovendo in questo senso, visto che l’intenzione di Platini è quella di far partecipare alle coppe europee solo chi ha i conti in ordine. In campo naizionale, invece, le cose stanno come te le ho raccontate io, lo sanno tutti. Se la gigantesca presa per il culo dei doppi passaporti è pratica diffusa (anche se nessuno, oggettivamente, arriva al vostro livello), il fatto di spendere nonostante le perdite è permesso solo a voi. Il fatto che Moratti stacchi l’assegno non è la certificazione che tutto va bene, sta mettendo una pezza a una situazione profondamente dissestata. Anche Cecchi Gori stava per staccare l’assegno, è fallito perchè in quel momento particolare non aveva la liquidità, ma la situazione era meno complicata di quella dell’Inter attuale. Se non ci vuoi vedere niente di scorretto, di potenzialmente destabilizzante per il calcio italiano (perchè una squadra con 70-80 milioni di perdite ogni anno prima o poi non potrà fare fronte agli impegni assunti, o no?), diciamo che si tratta di un’anomalia di cui beneficiate solo voi.
    Per te i numeri, le cifre su un bilancio non costituiscono prova, mentre le chiacchiere al telefono sì? Allora se assolvono tutti a Napoli, nonostante le telefonate, non è successo nulla, ne abbiamo vinti di nuovo 29, si cancella la retrocessione in B e, per compensare, l’anno prossimo partiamo da +15? Non so perchè, ma scommetto che, in tal caso, noi continueremmo ad essere colpevoli perchè “cazzo, ci sono le telefonate!”. Allora le prove ci vogliono, sì o no? Chi decide quali siano le prove? Preparati, perchè al processo penale finirà esattamente come ti ho detto io, non c’è nessuno che porti una prova reale dell’illecito…
    Opinione mia: Moggi è COLPEVOLE, non c’è bisogno nemmeno di chiederlo, basta vedere la faccia di merda che ha sempre avuto.
    La Juve vinceva per le telefonate? No, perchè era più forte. Ti faccio un esempio, ed anche su questo ti prego di rispondere. Sabato abbiamo vinto, grande gioia, al termine di una partita brutta che potevamo anche perdere, ma abbiamo vinto. Ieri sera abbiamo fatto una figura di merda storica, 1-4 in casa col Bayern e siamo fuori dalla Champions. Onestamente, in questo momento Diego e Felipe Melo sono da vendere senza nemmeno aspettare giugno, Cannavaro è da buttare nel cesso, Grosso stava meglio in Francia. Abbiamo un allenatore che non è stato in grado di contenere Adailton, e abbiamo pareggiato col Bologna; non è stato in grado di fermare Datolo, e abbiamo perso col Napoli da 2-0; è uscito dalla Champions perdendo col Bordeaux già qualificato e finendo raso al suolo contro una squadra di media forza, dove per contenere ha fatto uscire l’unico uomo in grado di risollevare moralmente una squadra già alla fine del primo tempo, ma in generale per fare le sostituzioni usa la tombola. Abbiamo una squadra che soffre sia il palleggio che il pressing che i cambi di velocità; ci esaltiamo per un Caceres che a ogni partita prova a farti avere un rigore contro e ieri ce l’ha fatta. Supponiamo che si dovesse scoprire che Moratti e compagnia nerazzurra stiano taroccando i campionati allo stesso modo di Moggi: se venissi a dirti, con i cadaveri che tengo “Ah, ora ho capito perchè non vincevo il campionato!” tu cosa mi risponderesti?
    Ora, però, mi dovete rispondere possibilmente senza offendere…
     

    Reply
  • 9 Dicembre 2009 at 15:35
    Permalink

    Brevemente per Juve1967:1)In campo internazionale vedremo quello che decideranno, per ora alla Champions partecipano squadre che hanno buchi che quello dell’Inter è un foro d’ago e questo è un FATTO; in campo nazionale se l’Inter non sarà più in grado di far fronte ai suoi impegni FALLIRA’ come la Fiorentina e altre: dov’è il problema? Il vero problema vostro è che NON SOPPORTATE CHE L’INTER VINCA e dunque bisogna sempre trovare una scusa, quando è troppo forte perché ha tanti soldi quando è favorita dagli arbitri….2)NIENTE VI SAREBBE DOVUTO neanche se la giustizia ordinaria vi assolvesse e questo perché, e non vi entra in testa neanche con le pine, la giustizia sportiva è un’altra cosa e non richiede le prove dei passaggi di denaro ma solo il TENTATIVO di corrompere e di questo le telefonate in cui Moggi manovrava designatori, funzionari FIGC e riceveva gli scongiuri di aiuto da Della Valle e Lotito perché gli arbitraggi fossero migliori ne danno PIENO RISCONTRO. Nel 1982 Lazio e Milan furono retrocesse dalla giustiza sportiva anche se in sede penale i processi non arrivarono mai a condanne e NESSUNO ha pianto come fate voi ora. Vi lamentate di due scudetti tolti? Ve ne dovrebbero aver tolti ben più di due se si tiene conto da quanto tempo Moggi era lì a tessere la trama….

    Reply
  • 9 Dicembre 2009 at 16:55
    Permalink

    anch’io rispondo brevemente a juve 67…. ti porto solo l’esempio del 98 ma potrei portarne altri, quell’anno la juve non era la più forte ma tra gol avversari non dati ( udinese empoli e mi sembra parma con il gol di cannavaro) rigori non dati tipo ronaldo….ecc. ecc. però vinse.beh se avessero indagato anche lì……

    Reply
  • 9 Dicembre 2009 at 18:17
    Permalink

    juve1967 sparati tu
    io insulto??rosicone non è poi una grande offesa ma solo una provocazione mentre sparati mi sembra ben più grave
    poi opensala xcome vuoi io qui voglio parlare di calcio con tifosi della mia stessa squadra e non stare a discutere con altri tifosi di altre squadre che sparano cavolate assurde parlando di presunti complotti(inesistenti)ai loro danni

    Reply
  • 10 Dicembre 2009 at 10:21
    Permalink

    Biscione, peccato che l’admin del sito non la pensa come te e non ha nulla in contrario ai commenti degli altri tifosi…

    Reply
  • 10 Dicembre 2009 at 13:51
    Permalink

    ciao juve1967 non ci ho pensato io a sbattervi fuori ma i miei compagni…1 a 4 …a casaaa!!!!!!!!

    Reply
  • 10 Dicembre 2009 at 14:13
    Permalink

    no anche io ho contribuito Miroslav !!! non prenderti tutti i meriti

    Reply
  • 10 Dicembre 2009 at 14:28
    Permalink

    hihih!!sei un grande ciro!!goBBi in Europa League dai che quella forse la vincete…o no ci sono wolfsburg valencia liverpool villarreal atltico madrid e ajax!!spiancenti non vincete nemmeno quella

    Reply
  • 10 Dicembre 2009 at 14:35
    Permalink

    Per Francesco: credo che alcune cose che ho detto non sono state chiare. Ad esempio, io non affermo che devono restituirci gli scudetti se dal processo di Napoli verranno tutte assoluzioni, la mia era una provocazione riguardo l’affermazione tua e di tanti altri che ci vogliono le prove. Infatti, ti ho chiesto: chi decide quali sono le prove? Certamente non io e te, ma i giudici, sportivi e ordinari. Così va a finire che per il giudice sportivo il tentativo di corrompere (dove, bada bene, bisogna che si offra una somma di denaro o qualcosa di economicamente apprezzabile) è reato, mentre il giudice ordinario si fa una bella risata. Aggiungiamoci pure che il giudice sportivo emette una sentenza di condanna per “avere alterato il campionato, pur non alterando nessun singolo risultato” ed ecco che ognuno si sceglie la verità che vuole: per te e per gli altri interisti, romanisti, napoletani etc. noi siamo sempre colpevoli perchè vale quello che dici tu, per i moggiani siamo innocenti perchè vale quello che dicono loro e la discussione non finirà mai. A me non me ne frega niente di Moggi, per me è colpevole perchè comunque aveva degli interessi personali (in pratica, massimizzare i SUOI guadagni) da curare in tutti i modi. Io ho spostato il discorso sul fatto sportivo, sul valore della squadra che scendeva in campo che è poi il motivo fondamentale per cui ero e sono rimasto juventino, e per far capire il mio punto di vista ti ho portato un esempio che è un implicito riconoscimento della forza della tua squadra del cuore, ma tu non hai risposto ed hai continuato con la tiritera su Moggi e le telefonate. Teniamo separate le cose, da un lato Moggi, le telefonate i processi e tutto il resto, dall’altro la squadra che scendeva in campo: Buffon; Zebina, Thuram, Cannavaro, Zambrotta; Camoranesi, Emerson, Vieira, Nedved; Ibra, Trezeguet con riserve tanto per gradire Abbiati, Chiellini, Del Piero, Mutu. Ti sembra che questa squadra aveva bisogno delle telefonate per vincere?

    Reply
  • 10 Dicembre 2009 at 14:44
    Permalink

    juve1967 hai ragione la vostra squadra era forte di sicuro più forte della nostra ma se moggi ha voluto chiamare gli arbitri per avere più “sicurezza”allora sono affari suoi ma nel 98 eravamo più forti noi e ci avete rubato lo scudetto pero tu non puoi negare che ora siamo più forti noi e comunque non mi importa voi pensate pure al passato e rimpiangete moggi perchè ora avete una dirigenza di incompetenti che vi ha fatto uscire fuori dalla Champions e che in pochi anni ha comprato fior di bidoni: andrade grygera almiron stendardo e ora melo e diego sembrano sulla buona strada…

    Reply
  • 10 Dicembre 2009 at 21:37
    Permalink

    Juve1967 ti ho già risposto: il fatto che avevate una squadra forte è semmai un’AGGRAVANTE, non attenua nulla di nulla, proprio perché avevate una squadra forte non avevate bisogno dei mezzucci di Moggi… E comunque quoto Biscione: nel ’98 ma anche nel 2002 del 5 maggio, non avevate una squadra fortissima e lì gli aiuti telefonici furono sicuramente decisivi…. Per non parlare del doping, il cui uso è certificato dalla sentenza definitiva della Corte di Cassazione del Marzo 2007… Dammi retta, volta pagina…

    Reply
  • 12 Dicembre 2009 at 14:13
    Permalink

    Biscione, io l’ho dato per scontato che voi siete più forti di noi, anzi ho fatto un quadro della Juve assolutamente disastroso e certamente non corrispondente al vero, perchè abbiamo comunque tanti giocatori di qualità e la qualità verà fuori nonostante l’incompetenza assoluta di Ferrara. Su Moggi non hai capito niente, io non lo rimpiango a differenza di tanti altri juventini. C’era un frequentatore di questo blog che da tempo non si sente più, Hu-Ha, che aveva proposto di dare a Moggi la tessera di interista onorario: io sono sulla stessa lunghezza d’onda (e questo non significa che Moggi lavorasse in realtà per l’Inter, intendiamoci).
    A Francesco voglio ricordare che nel 2002 il campionato lo avete buttato voi all’Olimpico nel modo che ricordi, dare colpe ad altri è assolutamente gratuito. Personalmente la pagina l’ho voltata ma, quando leggo un post ancora su questo argomento dopo tre anni e mezzo, mi sa che la pagina non la volete voltare voi…

    Reply
  • 13 Dicembre 2009 at 15:55
    Permalink

    Tutti questi commenti x niente….non lo sò, a me sembra così evidente 2+2  = 4 no?? Già il dubbio c’era quando la juve vinceva solo in Italia e poco niente in europa, ma ora che non vince più in generale è la conferma di quello che tutti sapevano ma nessuno ammetteva…..usava dei piccoli aiutini che nella durata del campionato risultavno essere poi decisivi x la vittoria finale…in parole povere RUBAVA. easy….ciao

    Reply
  • 14 Dicembre 2009 at 09:44
    Permalink

    Vasco, guarda caso lo stesso identico dubbio può venire adesso a chi vede la tua Inter…

    Reply
  • 14 Dicembre 2009 at 17:18
    Permalink

    purtroppo per voi juventini che dicevate che la giustizia ordinaria non vi avrebbe condannato perchè non c’erano prove, ora ci sono 3 anni tondi tondi a giraudo per associazione a delinquere………..con la finalità di cambiare l’esito dei campionati!!!!! contenti ora ?

    Reply
  • 14 Dicembre 2009 at 20:56
    Permalink

    Per me va bene, mi auguro che se li faccia tutti ma purtroppo c’è l’indulto e non andrà in galera nemmeno un minuto. Sarebbe interessante, a questo punto, capire perchè gli Elkann, ossia la proprietà, non chiedono i danni all’amministratore delegato.

    Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


*