L’Inter a caccia di punti contro l’ex Gasperini

Manca una sola gara alla chiusura del girone d’andata di questa serie A ed è tempo di tirare le prime somme. Siamo alla 18ª giornata, che vede in cartello sfide importanti come il derby di Roma e lo scontro tra Napoli e Juventus, mentre l’Inter si appresta a ospitare il Genoa di Gasperini, grande rivelazione di questa stagione, come dimostrano anche le quote dei principali siti di scommesse sul calcio.
Sono giorni di movimenti di mercato che vedono i nerazzurri protagonisti con due acquisti che hanno esaltato la piazza come da tempo non si vedeva: alla corte di Roberto Mancini infatti sono arrivati Lukas Podolski e Xherdan Shaqiri. Il primo, attaccante dell’Arsenal classe 1985, polacco ma naturalizzato tedesco, ė stato voluto fortemente dal tecnico jesino e sarà in Italia con la formula del prestito oneroso fino al termine della stagione, mentre per il centrocampista svizzero, che ha lasciato il Bayern Monaco, si parla di prestito con diritto di riscatto fissato sui 15 milioni. Podolski ha già esordito lo scorso turno contro la Juventus, ma nonostante il poco tempo a disposizione, sembra aver già preso confidenza con il calcio nostrano. Una bella ventata di novità che Mancini dovrà saper gestire al meglio in vista anche dell’impegno in Europa League che ripartirà a febbraio. L’Inter non ha mai convinto fino in fondo sino a questo momento, troppi punti persi per strada e prestazioni altalenanti, che hanno fruttato solo 22 punti per la posizione numero 11 in classifica: 5 vittorie, 7 pareggi e 5 sconfitte per ora lo score.
Va meglio al Genoa che non molla un colpo: quinti a quota 27 punti, a pari merito con i cugini sampdoriani, i rossoblu hanno collezionato 6 pareggi, 7 vittorie e 4 insuccessi, per un totale di 21 reti all’attivo e 17 incassate. Veniamo ai precedenti: 47 sono al Meazza, con una netta superiorità interista in fatto di vittorie, 33 a 4, 10 i pareggi e tanti gol segnati, 134, con l’Inter sempre avanti in fatto di statistiche: 100 infatti sono le reti nerazzurre, 34 per il Genoa. L’ultima vittoria per i liguri risale a circa 21 anni fa, stagione ’93/’94: finì 1-3 con le reti di Schillaci, Skuhravy e la doppietta di Ruotolo. È della prima giornata dello scorsa campionato invece l’ultimo successo dei padroni di casa, un 2-0 firmato Nagatomo e Palacio. Nella conferenza stampa Il tecnico di Grugliasco non ha perso l’occasione per ricordare la sua breve avventura – appena tre mesi – alla guida dei nerazzurri, nel 2011. Gasperini l’ha definita una “esperienza negativa” e avrebbe preferito che non fosse nemmeno iniziata. Una posizione condivisa anche da gran parte della tifoseria nerazzurra, che non ha mai amato particolarmente l’attuale tecnico del Genoa.
Dall’altro canto, chi invece ha grandi estimatori è Roberto Mancini, che dovrà fare a meno della coppia centrale Ranocchia-Juan Jesus, entrambi squalificati; spazio dunque a Vidic e ad Andreolli. Palacio è ritornano in gruppo dopo l’infortunio che lo assilla da qualche tempo, allenandosi regolarmente, anche se parte titolare dopo Icardi. Il dubbio di Gasperini è nella difesa: possibile infatti un temporaneo ritorno allo schieramento a 4, con Izzo che andrebbe in panchina. Matri inamovibile lì in avanti e coadiuvato da Falque.

Filed Under: FeaturedNews

About the Author:

RSSComments (0)

Trackback URL

Lascia un commento

*